10
Apr.

La fragola Flavia* si fa strada in Spagna

 


San Giuseppe di Comacchio (FE), Aprile 2016

Comunicato Stampa
La fragola Flavia* si fa strada in Spagna

Una varietà particolarmente adatta alla coltivazione integrata e biologica

Nuovo successo per il programma breeding fragola del CIV. Cresce l’interesse in Spagna per la varietà Flaviapvr. Gli impianti di prova stanno confermando le buone performance della varietà, sia dal punto di vista agronomico che commerciale, e per l’anno prossimo si stanno programmando impianti pilota di buon impatto commerciale da parte di gruppi importanti. Prodotta nel Centro ricerche del CIV (Consorzio Italiano Vivaisti), Flaviapvr è una varietà precoce caratterizzata da una pianta con elevata resistenza ad oidio e alle malattie fogliari e radicali in genere. Adatta a terreni stanchi anche senza fumigazione. Buona adattabilità alla pratica del ristoppio ed alla coltivazione biologica o con basso impatto ambientale.

Frutto dal sapore eccellente, molto dolce, con bassa acidità. Percezione di dolcezza prolungata e intensa. Alta percentuale di frutti di qualità extra. Epoca di Raccolta: Molto precoce BRIX: 8,8 -11,5. Consistenza e shelf life ottime.

La fragola Flavia* – come peraltro anche le varietà Clery pvr (leader in Francia, Centro-Nord Europa e tra le più coltivate nei paesi dell’Est), Joly pvr (molto apprezzata in Belgio) e Murano pvr (divenuta varietà benchmark di Sainsubry’s UK) – sono una conferma della bontà ed efficacia del programma breeding fragola del CIV, attivo dal 1984 su quattro linee di ricerca: fragole per ambienti a clima temperato mediterraneo, per ambienti a clima continentale, rifiorenti e varietà adatte alla trasformazione industriale. Utilizzo di tecniche classiche, OGM-FREE (assenza di organismi geneticamente modificati) e sviluppo di nuove varietà che garantiscano produzioni elevate e frutti di ottima qualità, assieme ad una naturale rusticità e vigoria delle piante, costituiscono obiettivi primari del CIV per offrire al mercato nazionale e a quelli internazionali non solo la qualità ma il massimo della eco-sostenibilità.

La pianta Flavia* – grazie alle proprie innate caratteristiche di buon vigore e rusticità – si caratterizza per una produzione a basso impatto ambientale (es. contenuto Carbon Footprint CFP grazie a minor numero di trattamenti in campo) particolarmente adatta alla coltivazione a produzione Integrata nonché biologica, oltre ovviamente a quella convenzionale.

“CIV si contraddistingue – sottolinea il Presidente Pier Filippo Tagliani – per nuovi sviluppi varietali di fragole con alti requisiti di sostenibilità ambientale. Il nostro obiettivo è dare una sempre più concreta ed efficace risposta alla crescente domanda da parte dei consumatori di prodotti di qualità in ambito ambientale/salutistico, sociale ed economico per una piena soddisfazione della intera filiera, dal produttore al cliente finale”.